Trentasei – “COMPOSIZIONE METAFISICA”

36 – Titolo: “COMPOSIZIONE METAFISICA”
Anno: 2016
Misure: 35x50cm
Tecnica: Matita e gessetto su carta

 

 

 

In questo disegno Cesare Catania tocca il tema dell’ambiente che ci circonda.
L’opera infatti esplora il rapporto tra l’uomo (identificato simbolicamente nella sua mano e nella testa) e il mondo circostante. L’uomo accende una luce per fermare la frenesia che lo circonda (rappresentata simbolicamente da un edificio che sembra arrivare da lontano come un treno in corsa). In questo fermo immagine l’uomo domina e diventa protagonista in primo piano.
Il tentativo di rinascita e predominanza del protagonista sembra quasi avvenga scherzando, in un contesto metafisico dove una testa ondeggia sulla propria posizione di equilibrio osservando una mano (grande e sproporzionata) che accende la luce. Per poter diventare protagonisti attivi della propria esistenza non servono molti sforzi. Bastano la testa (che simboleggia la mente dell’uomo) e la mano (che simboleggia la volontà).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *